Un PO di SPORT: la riviera del Grande Fiume tutta da vivere. Quest’anno il tema centrale della manifestazione è “UN PO SENZA FRONTIERE” per evidenziare il carattere di solidarietà, socialità, integrazione e creazione di opportunità di sviluppo per il territorio.

Per questo motivo sono stati scelti due testimonial che rappresentano in pieno i valori positivi dello sport, dell’integrazione e della condivisione.

Testimonial d’eccezione della terza edizione il casalasco Andrea Devicenzi, campione nello sport e nella vita, che con le sue imprese “impossibili” rende il mondo un luogo più facile da vivere, con lui Rocco Sollazzo, calciatore amatoriale di Torrile, un giovane attivo nello sport e nel volontariato. Due atleti diversi con un unico modo di vivere lo sport e la solidarietà: attivamente.

 

Lungo le rive del Grande Fiume, dal 29 luglio al 2 ottobre, si è svolta la terza edizione di Un PO di SPORT, manifestazione itinerante, dedicata a tantissimi eventi sportivi, giochi, gastronomia tipica, cultura per conoscere e valorizzazione il territorio della Riviera del Grande Fiume Po.

L’iniziativa è nata dalla collaborazione tra le Amministrazioni Pubbliche dei Comuni coinvolti (Mezzani, Casalmaggiore, Sorbolo, Sissa Trecasali, Torrile, Abili allo Sport aps)

È stata creata una rete che ha permesso di attivare gli Enti sportivi, le associazioni di volontariato e le imprese private, in modo costruttivo per utilizzare il meglio dello sport e dare vita a momenti di aggregazione, benessere e reciproco scambio.

 

Il desiderio comune è quello di diffondere la conoscenza del territorio rivierasco per tornare a vivere appieno il grande fiume. Accrescere la consapevolezza che rendendoli più accessibili, si possano creare nuove opportunità di sviluppo come luoghi di ritrovo, di integrazione e di turismo sostenibile.

La manifestazione si snoda lungo 5 tappe dedicate a tante discipline sportive, escursioni e visite guidate nelle riserve naturali e nei luoghi storici. Sono stati invitati a partecipare tutti, bambini e adulti, disabili, amatori e atleti professionisti, curiosi e scettici, per un nuovo modo di divertirsi e competere. Le attività coinvolte sono davvero tantissime: running, beach volley, beach soccer, canottaggio, sci nautico, mountain bike, arti marziali, sitting volley, per citarne alcuni.

Spazio per ogni interesse: gastronomia e valorizzazione dei prodotti tipici del territorio, degustazioni delle eccellenze culinarie in occasione di cene, show cooking e mercati: l’anolino morbino di Mezzani, la spalla Cruda di Palasone Sissa, la spalla cotta di San Secondo, il Parmigiano Reggiano, il Lambrusco a Torrile e i tortelli di zucca a Casalmaggiore.

Un PO di Musica”, “Un PO di Parole”, “Un PO di Terra” saranno poi gli spazi che si susseguono, momenti dedicati all’intrattenimento, agli spettacoli, alle presentazioni e alle iniziative sviluppate per conoscere le tante bellezze naturalistiche, storiche e culturali della zona.

 

Il programma iniziato con la prima tappa in occasione della fiera di Sissa, ha visto protagonista assoluta la bicicletta con il 99° giro di Sissa Trecasali ed il primo “1° Memorial Formaggini” dedicato ai bambini che su due ruote si sono sfidati in velocità, grande partecipazione dalla Toscana, Lombardia ed Emilia Romagna.

Il Viaggio lungo il fiume è proseguito con una spettacolare cena sotto le stelle, sulla riviera del fiume, una lunga tavola imbandita per 100 persone, un omaggio alle atmosfere oniriche ed eleganti di ispirazione Felliniana, perché il Po è anche un ambiente da valorizzare con classe ed eleganza. Il torneo promozionale Summer Sand Volley ha visto la sfida sulla spiaggia, di 20 squadre, a dimostrare la passione per la pallavolo. Grande partecipazione anche alla “Un Po di Running”, con circa 600 partecipanti, e poi gare di canottaggio, ed escursioni in Parma Morta, musica, stand gastronomici, teatro dei burattini e giochi per bambini, mercato della terra, e tanto altro!

 

La Discesa del Po, ha permesso di fare il punto sull’ambiente naturale e faunistico. Domenica 10 torna, con le diverse partenze dai diversi porti, la Discesa del PO: pedalando, pagaiando, camminando e navigando sul grande fiume e la sua riviera. Un evento unico che vede il fiume prendere vita.

 

La tappa di Torrile, cresce sempre con professionalità e serietà, il convegno si è aperto con un omaggio alla mitica Salvarani, con i protagonisti del Giro d’Italia: Gianni Motta, vincitore del Giro nel 1966.

Domenica 24 la V°edizione della “Corri a Torrile”, e la 1° edizione della corri e sorridi, dedicata ai bambini sono appuntamenti che dimostrano la volgia di sport del territorio. Non sono mancate tutte le altre attività sportive e ricreative come tennis tavolo, tiro con l’arco, karate, esibizioni e prove di tutti gli sport.

 

La conclusione del percorso a Sorbolo con il primo duathlon del Parmigiano Reggiano, e le esibizioni delle Farfalle azzurre, che anche quest’anno hanno regalato esperienza e leggiadria alle tante piccole campionesse presenti.

Novità di quest’anno la scherma con il Club Sherma la Farnesiana che si sono esisbiti nelle vaire discipline insieme ai pentatleti delll’Aeronautica.

A Sorbolo la conclusione del viaggio si inserisce perfettamente nella fiera dei corretti stili di vita e del benessere, con tantissime iniziative, esibizioni di fitness e benessere, mostre d’arte, sfilate di moda. Un concetto innovativo di fiera partecipata.

Il fiume scorre ancora e lungo le sue sponde lo sport e la promozione turistica cercano di abbattere tutte le frontiere, per una riviera tutta da vivere.

 

Per tutte le informazioni:

info@abiliallosport.it

ufficiostampa@abiliallosport.it

 

www.unpodisport.it

#unpodisport #rivieradelgrandefiume

 

Per maggiori informazioni: www.unpodisport.it